Skip to content

Il vino (toscano) salverà il mondo

Ogni bicchiere di vino è la spremuta del territorio, per Federico Minghi, vignaiolo creativo (e tante altre cose)

Se dico Toscana, penso al verde della campagna, delle colline. Penso al rosso del vino.

Se dico Toscana, Federico Minghi mi risponde “emozioni”.

Profondamente legato alla regione in cui è nato e cresciuto, e profondamente legato ad uno dei suoi prodotti di eccellenza, il vino, Federico mi confida di sentirsi “un vignaiolo creativo, perché mi piace inventare sempre cose nuove ma tenendo i piedi per terra”.

Soprattutto la sua, di terra. Che vuole far scoprire tramite il suo nuovo progetto La Toscana nel Bicchiere, partito il 12 giugno 2020.

Un viaggio on the road in cui Federico, “con un bicchiere di vino sempre in mano”, ci porta dentro osterie e cantine, città d’arte, borghi di campagna, castelli ed isole: “33 itinerari per conoscere meglio la Toscana”, mi spiega, rivolto a tutti, anche “a chi vive in questa terra, perché molte volte non si conoscono proprio i luoghi magici vicino a casa”.

“Un viaggio lento scritto a matita” (pubblicato sotto forma di rubrica su www.valdelsa.net), prosegue Federico, che si svolge “a bordo di una cinquecento, simbolo del Made in Italy e della rinascita del secondo dopoguerra”. Un percorso a scovare non solo i prodotti, ma i personaggi più interessanti, gli aneddoti e le leggende che hanno reso questo luogo così popolare e amato nel mondo.

Federico in realtà è operativo da sempre nel promuovere la Toscana nel mondo: “organizzo degustazioni creative delle eccellenze toscane nei grandi eventi internazionali legati al cinema come il Festival del Cinema di Cannes e di Venezia, alla moda alla Settimana della Moda a Milano e Pitti Uomo, o ai motori alla Mille Miglia, e seguo una mia rubrica su Panorama. In passato ho avuto ristoranti, un resort, un negozio, che mi hanno permesso di conoscere varie visioni del mondo dell’enogastronomia e dell’utilizzo delle materie prime. Ma poi credo che per farti una cultura più profonda devi girare per le aziende, parlare con i produttori guardandoli negli occhi, degustare insieme a loro nel luogo di produzione.”

Ed è proprio quel che fa Federico nel suo viaggio itinerante, andarsene in mezzo alla gente, accompagnato da un buon bicchiere di vino. Passione nata “piano piano, come nascono i grandi vini”, racconta. Un amore per tutto quel che si nasconde in ogni bicchiere di vino, continua, “storie, leggende, tradizioni tramandate da generazioni; i sapori e i profumi di un territorio”. Che vanno valorizzati e raccontati, affinché non vadano perduti.

Vino che per Federico è “piacere, divertimento. Ognuno deve viverlo come vuole questo percorso nei sensi“, sottolinea. “Non dobbiamo troppo soffermarci su stereotipi altrimenti ci allontaniamo dall’essenza e dalla magia del vino”.

E un primo stereotipo che Federico abbatte, è quello dell’accoppiata pesce-vino bianco:  “siccome il vino è gioco e divertimento, osate, provate anche abbinamenti azzardati. È l’esempio del vino rosso, che nel mio blog ho sdoganato con il pesce! Consiglio un vino giovane, fruttato, fresco e poco tannico con il cacciucco o con il pesce in umido. Io adoro i vini rossi giovani di Bolgheri con il pesce, sarà perché i vigneti lì non fanno fatica a dialogare con il pesce, essendo loro stessi sul mare!”, scherza un po’.

Federico, di storie ne ha da raccontare. E il suo consiglio ai piccoli produttori vinicoli in questa fase particolare, è proprio di (ri)partire dalle storie: “iniziare a raccontarsi, far vedere la passione e il lavoro quotidiano che c’è dietro ad un buon bicchiere di vino”.

E la storia d’amore per la “sua” Toscana, ci è ancora più chiara quando Federico rivela l’obiettivo ultimo del suo viaggio a ritmo di vino: “far conoscere questo Paradiso Terrestre del quale sono profondamente innamorato, penso possa essere un modo per vivere meglio, perché il bello e il buono salveranno il Mondo!”

Federico Minghi, lo trovi qui: www.federicominghi.it

e qui: https://www.facebook.com/federico.minghi

Qui gli itinerari de La Toscana nel Bicchiere: https://www.federicominghi.it/la-toscana-nel-bicchiere/

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
207 Views

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *