Skip to content

Cerco Ophelia

Quando la poesia incontra la danza, il teatro, la musica. Un'opera di Laura Fusco.

di LAURA FUSCO.

Sarò la stessa?

Sarò la stessa?

Tornerò nel nudo del mio corpo

per dormire?

Ne riassumerò i colori e quell’uscire dal sonno e recuperare le braccia,

i capelli, 

le ciglia?

O sarò tutta eco e tatto,

il sangue che non si ricongiunge al cuore

e in quello spazio fa notte,

fa arcobaleno sul pavimento,

fa non svegliarsi?

Persa dentro ai miei piedi nudi

e al nudo delle mie labbra

ora non accendo fiammiferi,

non strofino via impronte,

non consulto mappe per tornare

piena di fiori.

Finita l’acqua,

lavato il profumo,

raschiato il minuscolo del tatuaggio.

Di sicuro

solo l’arrossato

della pelle.

Eyeliner

Anche oggi

trucco occhi che non si fermano sotto il mio eyeliner,

che diventano di un’altra donna e un’altra ancora,

tutte che si preparano per te,

dispossessate e insofferenti,

incapaci di starti vicino

senza diventare assenza

e correre allo specchio di nuovo e ancora

per rubare al futuro lampi di somiglianza.

Vedendo tutto quel rosso

Vedendo tutto quel rosso

ti chiederai come facesse a stare dentro di lei,

dentro le carezze che dava al suo gatto,

dentro le lezioni di dizione e le prove a cui andava da tre mesi,

nella pausa pranzo.

Per farlo

Marianne ha usato le lamette per depilarsi.

Si è immersa come una diva nella vasca smaltata.

E ha detto al nulla

le parole del balcone.

Poesie di Laura Fusco.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
174 Views

2 Comments

  1. Anche queste poesie della poetessa Laura Fusco sono suggestive, fortemente evocative e musicali. È veramente un piacere leggerle ed ascoltarle! Una presenza decisamente interessante nel panorama culturale contemporaneo.

  2. Un de ces moments rares ! Celui-ci nous permet de respirer librement, avec douceur. Merci


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

174 Views